EventiNews

Where about communication: universo eventi. Da chi li organizza a chi sceglie di prenderne parte per raccontare nuove tendenze

di Giulia Vittoria Francomacaro

Organizzare un evento per parlare di come si organizza un evento è quello che ha fatto Agi Factory durante l’appuntamento conclusivo del ciclo di incontri Factory News – talk about communication.

Il 26 novembre, infatti, il #factorylab ha ospitato “Where about communication: universo eventi. Da chi li organizza a chi sceglie di prenderne parte per raccontare nuove tendenze”.

A rispondere alle domande di Daniele Chieffi – Head of Digital Communication di Agi, sono stati Paolo Avesani – Social Media Manager, Fondazione Telethon; Roberta Frau – Events & Marketing Communication, Samsung Italia; Alan Palmieri – Station Manager, Radionorba e Direttore Artistico, Battiti Live e Simonetta Pattuglia – Professore di Marketing, Comunicazione e Media e Coordinatore Indirizzo Marketing and Sales, Business Administration, Facoltà Economia Università di Tor Vergata

Quattro speakers e il contributo video di Alfredo Accatino – Chief Creative Officer, Filmmaster Events – che dal Perù ha raccontato il suo evento di sabato scorso: la Cerimonia di apertura finale Copa Libertadores 019 (Estadio Monumental di Lima, il più grande del Sud America).

In un tempo in cui le relazioni sono spesso mediate dagli schermi dei computer e dei cellulari, l’evento è un’occasione di confronto diretto imprescindibile che pone al centro l’esperienza condivisa. I nostri relatori si sono trovati d’accordo nell’affermare che ‘incontrarsi’ è un’occasione importante per creare o consolidare delle relazioni. Ora – più che mai – il concetto di evento ha subìto delle trasformazioni con l’avvento del digitale. Nell’era del ‘condivisibile’, il verba volant scompare cedendo il posto a messaggi veicolati sulle piattaforme social dove “quello che organizzi rimane per sempre, per questo bisogna fare le cose al meglio”, come dice Alan Palmieri.

La Professoressa Pattuglia sostiene che “l’evento ha un perimetro che permette di misurarlo in termini di tempo, costo e riuscita. Alla base dell’organizzazione di un evento c’è tanta ricerca che confluisce in tre parole specifiche: identità, emozione ed esperienza”. Per organizzare un evento rilevante, gli speakers – durante la serata – hanno esaminato a fondo i concetti di crossmedialità e transmedialità e individuato il concept come perno portante per la riuscita di ogni manifestazione.

Per Roberta Frau “L’evento è esperienza e l’esperienza viene ricordata, per questo anche i messaggi di marketing funzionano. La genuinità conta e bisogna trasmettere i valori”.

A parlarci di stati d’animo fondamentali, invece, è Alfredo Accatino che nel suo video messaggio racconta “di una grande squadra e della missione di ogni evento: quella di comunicare la propria identità con energia e adrenalina”. Paolo Avesani fornisce un altro spunto di riflessione basato sulla narrazione realistica durante un evento: “il gioco è raccontare quello che succede. È necessario raccontare chi sei; essere chiaro e coinvolgente”.

Insomma, se è vero che l’evento è il driver più completo per parlare con i propri stakeholder e che ognuno di noi è un media, oggi investire in una corretta comunicazione è la chiave di volta per ottenere successo sotto tutti i punti di vista.

Al termine del dibattito, Daniele Chieffi dedica poche parole per salutare il suo team: “con quest’evento si chiude anche la mia esperienza qui in Agi Factory… ringrazio voi per l’attenzione e tutti i miei colleghi/amici”.

L’appuntamento – come sempre –  si è concluso con l’aperitivo di rito – quello in cui le chiacchiere continuano, il confronto si fa personale e accompagnato da un bicchiere di prosecco.

In attesa di organizzare un prossimo ciclo, qui trovate la diretta dell’evento completo.

Vuoi saperne di più?

Possiamo aiutare il tuo brand a comunicare le storie più rilevanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment