NewsReport

Lo stato dell’arte dell’influencer marketing nel 2019

di Pier Luca Santoro

InfluencerDB, piattaforma di influencer marketing tedesca, ha pubblicato un interessante report relativamente a come evolve l’influencer marketing nel 2109. La desk research è focalizzata su evoluzione dei post “sponsorizzati”, quelli con tag #ad, su Instagram. L’analisi ha esaminato 68 parole chiave / hashtag distinti in 15 lingue diverse.

Gli aspetti principali emergenti dalla desk research sono:

I marketer di tutto il mondo hanno speso più di 5 miliardi di dollari in influencer marketing su Instagram nel 2018, contribuendo sensibilmente dunque a far crescere il successo del settore dell’influencer marketing;

Instagram, la piattaforma social più popolare tra gli influencer, continua a crescere: la piattaforma social ha registrato un’incredibile crescita dai 90 milioni di utenti attivi mensili nel 2013 a un miliardo di utenti attivi mensili nel 2018;

Con il 25% di tutti i post sponsorizzati, il settore della moda domina come verticale più popolare su Instagram tra gli influencer, mentre il settore tecnologico resta arretrato sul versante dell’utilizzo dell’influencer marketing;

Quasi un terzo di tutti i canali Instagram sono micro-influencer con meno di 100k follower. Questo gruppo è anche responsabile della maggior parte dei post su Instagram sponsorizzati.

In particolare emerge che analizzando tutti i post sponsorizzati su Instagram, il settore della moda prende chiaramente il trono su Instagram nel settore dell’influencer marketing, con il 25% di tutti i post sponsorizzati che ruotano intorno al fashion, come mostra l’infografica sotto riportata. Al contrario, come accennato, di tutti i segmenti, il settore tecnologico è molto arretrato e investe il minimo in termini di contenuti a pagamento, con appena l’1% di tutti i post sponsorizzati.

Mentre solo l’1% di tutti gli account di influencer appartiene ai mega-influencer [account con oltre 5 milioni di follower], i micro-influencer con meno di 100k follower costituiscono quasi un terzo di tutti i canali Instagram.

I micro-influencer non sono solo grandi numeri, sono anche diligenti quando si tratta di collaborazioni con i brand. Infatti, guardando le diverse “categorie” di influencer, vediamo che i micro-influencer, quelli con i follower da 15k a 100k, sono responsabili per la maggior parte dei post sponsorizzati su Instagram.

Molti esperti hanno previsto nel 2018 che la bolla dell’influencer marketing scoppierà nel prossimo futuro. La ricerca mostra che finora non è assolutamente così.

I marketer stanno diventando più prudenti quando si tratta di perfezionare le loro strategie di influencer marketing, la selezione degli influencer e il processo di controllo stanno diventando più elaborati, i concetti delle campagne sono sempre più sofisticati.

Vuoi saperne di più?

Possiamo aiutare il tuo brand a comunicare le storie più rilevanti

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment